[Recensione] Magic-Kyun! Renaissance

215e97cf8b80fdb418aa951d66115b831475395441_full
Magic-Kyun! Renaissance è un anime di genere reverse-harem (ovvero in cui una protagonista femminile si ritrova circondata e spesso corteggiata da diversi ragazzi) del 2016 prodotto da Sunrise e diretto da Mitsue Yamazaki. Vista la cattiva fama di cui gode il reverse-harem ero un po’ restia ad iniziarlo, ma non essendo in vena di cercare qualche opera un po’ più impegnata mi sono decisa, e vi dirò che tutto sommato è guardabile.


Secondo me uno dei punti forti di Magic-kyun è l’idea base, infatti la storia è ambientata in un’accademia artistica in cui i giovani studenti vengono incoraggiati a sviluppare un potere, ovvero la “magia dell’arte”, ed è stato proprio il tema artistico il motivo principale che mi ha spinto a guardarlo.
La protagonista Kohana (e qui arriva invece il tasto dolente) si trasferisce in questa fantomatica accademikimi_ni_magic_kyun-covera, dove ovviamente incontrerà ben sei ragazzi che, non mi è ancora chiarissimo per quale motivo, si innamorano tutti di lei uno dopo l’altro.
Kohana purtroppo è il classico esempio di eroina da reverse-harem, con un carattere praticamente inesistente, sempre allegra e positiva e sottomessa in maniera imbarazzante. Cosa la spinga infatti a mettere a posto lo studio di uno dei galantuomini dell’anime dopo averci scambiato due frasi, (per la nostra eroina sarebbe stato troppo indelicato far notare al poveretto immerso nella sua arte che la stanza sembrava una discarica e magari proporgli di dare una pulita) e ugualmente è un mistero come tutti reputino naturale che sia lei a servire da bere e a preoccuparsi per incombenze varie, nonché salvare i diversi bellocci dall’autodistruzione. Come vengono rese le protagoniste di questo genere solitamente mi infastidisce molto, perché posso capire che gli ideatori cerchino di renderle più “normali” possibilmagic_kyun_renaissance-57f375340c3f1e per favorire l’immedesimazione da parte delle spettatrici, ma normale non significa priva di carattere, banale e sottomessa per giunta, almeno a parer mio. Per quanto riguarda i sei “fustacchioni”, anche loro sono piuttosto privi di carisma, stereotipati e in definitiva insignificanti, nessuno colpisce in particolare, diciamo che trovo interessanti solo i momenti nei quali si dedicano alle rispettive arti.

L’unico personaggio che mi sia risultato intrigante è la fascinosa Juri, la compagna di stanza di Kohana, la sola che mi abbia fatto empatizzare un minimo nel finale. horrible_subs_magic_kyun_renaissance_01_720Per quanto riguarda il comparto tecnico, le scenografie sono belle, i disegni carini senza essere nulla di che, e l’animazione è dignitosa. Le musiche sono molto banali come le voci dei doppiatori-cantanti (circa una puntata sì e una no infatti parte qualche canzonetta a random), inclusa quella di Ichijoji, che dovrebbe essere il cantante del gruppo, è mediocre. La trama, quasi inesistente, diventa vagamente interessante solo negli ultimi episodi e forse grazie a questi si salva.


In conclusione trovo che Magic kyun! Renaissance sia un anime con un buon concept, che però è stato sviluppato molto male e con dei personaggi che non riescono a sopportare il peso della trama, che pure è parecchio inconsistente, dunque per me questo anime si colloca fra il 5 e il 6, essendo guardabile, anche piacevole in certi momenti, ma assolutamente privo di un qualunque spessore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...