Diario di una squillo per bene

“Diario di una squillo per bene” è un telefilm inglese iniziato nel 2007, in Italia è conosciuto anche col suo primo titolo Jane XPQR.15515792_1877977545765309_1321110438_o
Jane XPQR è forse una delle più grosse falle del doppiaggio italiano, infatti in questa prima “versione” del telefilm, il doppiaggio curato da Sky stravolse completamente la storia, cambiando non solo i nomi ma addirittura le vicende dei personaggi. Fortunatamente ci ha pensato MTV a rimediare al disastro, ridoppiando la serie e rendendola fedele all’originale.
Il titolo non lascia dubbi, infatti durante le quattro stagioni seguiremo le vicende di Hannah, procace neolaureata che, non trovando di meglio, decide consapevolmente di prostituirsi, trasformandosi in Belle.
Conciliare le sue due vite è quasi impossibile, infatti la giovane è costretta ad ingannare le persone che le stanno intorno, allontanandole sempre più da lei.
In particolare i sensi di colpa si fanno sentire nei confronti di Ben, il suo migliore amico ed ex-ragazzo, che pare, tra l’altro, ancora innamorato di lei.
Nelle varie puntate conosceremo le perversioni ed i desideri della Londra per bene, i clienti di Belle infatti sono tutti uomini ricchi e affermati della high society londinese.
Incontreremo anche altre prostitute fra cui Stephanie, la maitresse di Belle, e Bambi, una spumeggiante ragazza che vuole entrare nel mondo delle escort.
Il concetto base è molto intrigante e tutto sommato la storia viene raccontata bene, non è quasi mai noiosa e riesce a coinvolgere, anche grazie all’espediente dell’abbattimento della quarta parete, facendo rivolgere la protagonista direttamente allo spettatore.
Tutta la vicenda sarà narrata da Hannah che ci introduce nel suo mondo con una narrazione ironica e brillante.
Questa serie non vuole denunciare, infatti Hannah non è costretta a prostituirsi né si trova in una situazione scomoda; lo fa perché, come lei stessa afferma, le piacciono il sesso e i soldi, e nessun altro impiego rende quanto la prostituzione.
Lo scopo è anzi forse quello di far capire che la protagonista è una persona comune, e anche di avvalorare in qualche modo il mestiere più antico del mondo, che è ipocritamente mal visto da sempre. A Belle piace il suo lavoro, la diverte e la fa sentire appagata, e per lei verrà sempre per primo.

belle
Gli elementi tecnici, come musiche e fotografia, sono piuttosto buoni, in particolare ho trovato interessanti alcuni arrangiamenti di canzoni famose che ogni tanto emergono dal background sonoro.
La recitazione degli attori è buona, e Billie Piper nei panni di Belle/Hannah rende bene il personaggio senza diventare mai volgare.
Quello che ho apprezzato di più è il fatto che le puntate siano corte (durano 20 minuti l’una) e che in ciascuna accada qualcosa che fa venire voglia di continuare la visione.
In ultimo chiariamo una cosa: in “Diario segreto di una squillo per bene” le scene piccanti ci sono, ma non c’è nulla di così scandaloso né forte, alla fine il tutto mantiene un tono “rosa” con qualche scena di sesso in più.
Insomma nulla di eclatante, né di particolarmente profondo, verremo semplicemente immersi nella quotidianità di una escort.
A “Diario di una squillo per bene” va un 8 per originalità e godibilità, consigliato a chi abbia voglia di guardare qualcosa di leggero e veloce.

-Cat
Voi cosa ne pensate? Lo avete visto? Lo vedrete? Siete d’accordo con quello che pensiamo? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti o con l’hashtag #chiedimicosanepenso
#recensione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...