Il Castello Errante di Howl

Castello Howl.jpgOggi vi parlerò di uno dei migliori film di animazione usciti fino ad ora, almeno per come la penso io: “Il Castello Errante di Howl”.
Il castello errante di Howl (ハウルの動く城 Hauru no ugoku shiro?) è un film d’animazione giapponese del 2004, diretto da Hayao Miyazaki e prodotto dallo Studio Ghibli.
La sceneggiatura è adattata dal romanzo omonimo del 1986 di Diana Wynne Jones.
Siamo in un mondo parallelo, poco prima della I guerra mondiale; Sophie, la nostra protagonista, è una ragazza timida e remissiva che lavora nel negozio di cappelli del padre defunto, passando così le intera giornate monotonamente tra il negozio e la casa.
La sua vita viene sconvolta quando, importunata da due gendarmi presenti in città per l’imminente guerra, viene salvata da un bellissimo ragazzo, il misterioso mago Howl, il quale prova subito simpatia per la giovane.
Una volta tornata in negozio, Sophie riceve una visita della Strega delle Lande Desolate causata dalle attenzioni ricevute da Howl: la strega da tempo ricerca il cuore di Howl e scaglia una maledizione su Sophie, trasformandola in una donna anziana e impedendole di rivelare la verità sulla propria condizione.
Impaurita dal nuovo aspetto e temendo la reazione dei suoi familiari, Sophie scappa via, e trova rifugio per caso, proprio nella dimora di Howl, il “castello errante”.
  howl
Miyazaki conferma il suo genio con questo film, creando un prodotto più che eccellente.
La trama è ricca e interessante, la messa in scena è affascinante e coinvolgente; lo spettatore non riesce a staccare lo sguardo dallo schermo.
La grafica ed i disegni sono splendidi: i paesaggi e l’ambientazione trasportano davvero lo spettatore in un ambiente da sogno, come in pochi altri film d’animazione.
I personaggi sono caratterizzati in modo eccelso, nessuna delle loro più minime sfaccettature è mai trattata con superficialità.
La loro psicologia è affascinante, così come i vari messaggi che vengono trasmessi durante la crescita interiore dei protagonisti.
Questo non è un cartone animato pensato per i bambini, ci sono vari elementi inquietanti e complessi rivolti semmai ad un pubblico adulto.
Con un risultato di questa portata, non si può parlare quindi di mero “cartone animato”, ma si entra nel campo dell’Arte.
Si può non apprezzare questo genere, ma, allo stesso tempo, non si può discutere il valore artistico dell’opera.
Il Castello Errante di Howl si aggiudica un 9,5/10 diventando uno di quei film da guardare almeno una volta nella vita.castello-holw
-Machees
Voi cosa ne pensate? Lo avete visto? Lo vedrete? Siete d’accordo con quello che pensiamo? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti o con l’hashtag #chiedimicosanepenso
#recensione
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...