Yandere simulator

yandere-simulator-recensione

Per poter parlare di questo gioco è importante sapere cosa significa la parola Yandere, che è traducibile in italiano come “persona apparentemente dolce, che si rivela in seguito ossessionata dalla persona verso cui rivolge le sue attenzioni” secondo wikipedia (in altre parole uno “stalker” più o meno), questa definizione spiega più o meno chi è il personaggio che andremo a controllare in questo gioco indie: Yandere-chan (quanta fantasia, eh), e cosa dovremo aiutare a fare alla nostra amica pazzoide.
Yandere-chan è innamorata del suo “senpai” (che può essere anche femminile, cosa che sarà implementata in futuro), e per evitare che questo (o questa), venga conquistato/a dalla nostra “rivale”, inizia a uccidere gente a caso.
Si, credo che questo sia il modo migliore di descrivere la cosa, dato che tra l’altro noi non potremo interagire in alcun modo con la “rivale”, nè attaccandola e nemmeno parlandoci.
Il gioco ha tre ambientazioni principali: la scuola, la casa della nostra yandere e la città.
Nella scuola incontreremo professori e studenti, con questi ultimi potremo costruire delle relazioni.
Per aumentare la fiducia dei nostri compagni dovremo completare delle quest, principalmente aiutandoli a trovare degli oggetti, a volte anche piuttosto bizzarri (tipo un reggiseno per intenderci).
Grazie alla fiducia guadagnata potremo convincere il personaggio a seguirci per poi ficcargli un cacciavite in testa in un luogo appartato, con una scioltezza di cui neanche bob l’aggiustatutto versione maniaco assassino sarebbe capace.
Ma dopo aver ucciso uno studente, come i peggiori mafiosi dovremo liberarci del cadavere, dell’arma del delitto, dei nostri vestiti imbrattati di sangue e del sangue che fuoriuscirà dal corpo della nostra vittima ancora fresca di omicidio.
Per quanto riguarda il cadavere, potremo “occuparcene” in due modi piuttosto inquietanti: l’inceneritore o quello che io ritengo essere un tritarifiuti (o qualcosa del genere), dopo l’utilizzo di questo “macchinario”, dovremo però liberarci di ciò che ne fuoriuscirà, comodamente inserito in una bacinella che basterà svuotare in uno dei bagni.
Dopo esserci occupati del corpo dovremo anche occuparci del sangue versato, pulendolo con un mocio e una bacinella d’acqua (un’aggiunta di mastrolindo, comunque non guasta mai); poi dovremo sbarazzarci dei vestiti e anche lavarci via il sangue negli spogliatoi delle ragazze.
Dopodichè dovremo liberarci dell’arma facendo in modo che la polizia non ci trovi sopra le nostre impronte digitali, il modo più semplice per farlo è attraverso i guanti che otterremo unendoci al club di teatro.
Esistono vari club, ognuno dei quali ci darà dei vantaggi, più o meno utili a seconda di quello che sceglieremo, e per non essere espulsi, dovremo partecipare a delle attività obbligatorie a un determinato orario.
A differenza di quanto mi aspettavo, avendo visto molti video su youtube che mi avevano portato a pensare che questo fosse un gioco sempliciotto e noioso, non è per niente semplice, infatti compiere i nostri omicidi sarà parecchio complicato, mentre il fattore noia non ha deluso le mie aspettattive.
Nonostante la difficolta che ti porta lentamente a capire come effettuare al meglio gli omicidi, in realtà il gioco è molto ripetitivo e senza uno scopo preciso (per ora almeno, dato che è ancora in sviluppo); ci sono diversi modi per nascondere il corpo, l’arma, o anche trovare dei modi molto “creativi” per uccidere le nostre vittime, ma credo vi potrà intrattenere per poche ore prima di iniziare ad annoiarvi.
Per riassumere: ho trovato questo gioco un pò ripetitivo, può divertire ma si esaurisce dopo poco essendo ancora incompleto; essendo gratuito consiglio comunque di scaricarlo e provarlo, sappiate però che un’altro problema è che, essendo in fase di sviluppo, non è ben ottimizzato quindi vi servirà un buon pc per giocarci, comunque lo potete trovare qui:
http://yanderesimulator.com/download/

-Lamp

Potete trovare il video che ho realizzato su questo gioco qui:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...